VIOLA AVANTI IN C.ITALIA, MA CHE TRISTEZZA!

VIOLA AVANTI IN C.ITALIA, MA CHE TRISTEZZA!

335VISUALIZZAZIONI

Una Fiorentina incredibilmente brutta, incomprensibilmente involuta rispetto alle prime due giornate di campionato. Anche in Coppa Italia, seppur contro una formazione di Serie C, è scesa in campo una squadra senza gioco, senza carattere... grigia come la stagione che si prospetta davanti, se non ci sarà un netto cambio di marcia. Certo, in queste occasioni conta vincere e superare il turno, non c’è dubbio, ma gli standard a Firenze sono alti: è inammissibile vedere una Viola così brutta e così in balia di un avversario decisamente inferiore. È inammissibile tutta la sofferenza vista ieri nella ripresa, così come Callejon fuori ruolo. I tifosi, giustamente, pronunciano soltanto una parola: BASTA!

Qualcosa non va, e lo sappiamo da settimane (per non dire mesi), ma ancora nessun cambiamento nella linea societaria. Si continua a dar fiducia al tecnico, per il momento, nonostante l’impressione diffusa sia quella che vuole proprio Iachini come primo e massimo responsabile.

Alle porte adesso c’è la trasferta di Roma contro i giallorossi. È evidente: giocando così, servirà il pallottoliere. Ci auguriamo che la Fiorentina - giocatori, ma anche mister - si ricordi della gara più bella vista fin ora, quella di Milano con l’Inter. Ecco, servirà una prestazione così, e possibilmente un risultato migliore, per non aprire definitivamente la crisi e rendere assolutamente intollerabile, per una bella fetta di tifosi, la permanenza di Iachini sulla panchina viola. La stagione passa da Roma.

Articolo di Giacomo Cialdi