VERSO SAMPDORIA-FIORENTINA, IL RICORDO DI ANTONIO...

VERSO SAMPDORIA-FIORENTINA, IL RICORDO DI ANTONIO...

651VISUALIZZAZIONI

Domenica 1 giugno 1997, ultima giornata di campionato. Anche a Genova pioveva. Ma quelle della 'Superba' erano lacrime di tristezza: dopo quindici anni il futuro allenatore della Viola Roberto Mancini lasciava la Sampdoria. A Marassi c'era la Fiorentina di Claudio Ranieri, con il tecnico romano che scriveva l'explicit sulla panchina gigliata. L'allenatore della quinta coccarda tricolore e dell'unica Supercoppa italiana che in Europa si era fermata solo davanti al Barcellona futuro detentore della Coppa Coppe. In campionato era tanta l'attesa per la Viola, reduce da due titoli nazionali. Sulle rive dell'Arno si sognava anche lo scudetto, ma gli alti e bassi gigliati portarono la Fiorentina a un deludente nono posto. Era la prima stagione a Campo di Marte di Aldo Firicano e l'ultima di Francesco Baiano. Per la cronaca, Sampdoria-Fiorentina 1-1, con reti di Anselmo Robbiati e Vincenzo Montella, altro futuro tecnico gigliato.

Scritto da Antonio Capotosto