UNA VITTORIA DA GRANDE SQUADRA!

UNA VITTORIA DA GRANDE SQUADRA!

861VISUALIZZAZIONI

Nove punti dopo quattro giornate. Era dai tempi di Sousa che non si respirava un’aria così buona, lassù, e che la classifica non ci regalava un sorriso. Ma questo diventa quasi un dettaglio, dopo aver visto la prova di Marassi. La Fiorentina di ieri, infatti, ha sfoderato una bella prestazione, centrando una vittoria da grande squadra. Su un campo difficile come quello di Genova, i ragazzi di Italiano si sono dimostrati anzitutto una vera squadra. Un gruppo nel quale chi entra dalla panchina - vedi Saponara, ma anche Amrabat e Benassi - dà tutto ciò che ha, senza mal di pancia di sorta, tutti coinvolti nel nuovo “progetto” (termine, questo, che per anni abbiamo bandito ma che, adesso, possiamo pensare di rispolverare).

La Viola gioca a calcio, corre e pressa, crea occasioni e, soprattutto, domina la partita in lungo e in largo, lasciando al Genoa soltanto le briciole. Con un Bonaventura gigantesco, Dragowski che mette la manona quando c’è bisogno di lui, gli ottimi Duncan e Odriozola (specie nella ripresa) e un buon Pulgar. La vittoria è strameritata, frutto soprattutto della capacità del mister di dare un senso ad un gruppo che fino a pochi mesi fa sembrava non averne. Se poi il già citato Saponara entra, tra le legittime perplessità di molti tifosi, e decide la gara con un gol e un assist, allora è chiaro ed evidente il lavoro (prima di tutto psicologico) e il momento d’oro dell’allenatore, capace di trasformare in oro tutto ciò che tocca. E viene da sé domandarsi dove possa arrivare questa squadra, quali margini di miglioramento possa ancora avere.

Martedì sera al Franchi arriva l’Inter, una vera prova del nove. Contro i nerazzurri scopriremo quanto possiamo alzare l’asticella dei nostri sogni. Ma una cosa è già chiara, a prescindere da martedì: a Firenze si è tornati a fare calcio. E, lasciatecelo dire, è uno spettacolo!

Articolo di Giacomo Cialdi