STADIO FRANCHI, I COSTI DI MANUTENZIONE

STADIO FRANCHI, I COSTI DI MANUTENZIONE

504VISUALIZZAZIONI

Se da una parte lo stadio nuovo al momento resta un miraggio, dall’altra l’Artemio Franchi ha bisogno di una bella manutenzione. A scriverlo è il "Corriere Fiorentino" che analizza la situazione del Franchi. Basta fare un giro per rendersi conto che l’aspetto dello stadio non è dei migliori e che qualcosa va fatto anche in termini di sicurezza. I punti critici sono diversi, nonostante il Comune per il 2020 abbia stanziato 1 milione e 900mila euro per manutenzione straordinaria, come da convenzione con la Fiorentina. La mancanza di copertura e gli anni che passano favoriscono infatti il degrado e le infiltrazioni di acqua, così da minare la resistenza del calcestruzzo e non solo. Camminando al Franchi si incontrano scale in ferro piene di ruggine e in molti punti consumate e bucate, tombini rovinati e terreno sconnesso, muri con grosse infiltrazioni di acqua che lascia segni nerastri o color ruggine (così come piove nei bagni), pezzi di intonaco caduti e mai sistemati. Ieri mattina la Commissione Sport del Comune e quella del Quartiere 2 si sono riunite proprio al Franchi per avere rassicurazioni dagli ingegneri competenti che hanno spiegato e mostrato in parte i lavori programmati, ma certo la manutenzione di un impianto vecchio non è mai sufficiente e veloce. I costi di manutenzione si dovrebbero aggirare intorno ai 3 milioni, scrive "La Nazione".