PRADÈ: “ROCCO È DELUSO. RESPONSABILITÀ...”

PRADÈ: “ROCCO È DELUSO. RESPONSABILITÀ...”

151VISUALIZZAZIONI

Il ds della Fiorentina, Daniele Pradè, ha commentato la sconfitta per 3-1 contro il Sassuolo a “ViolaChannel”, sito ufficiale del club: "Quando giochi in A se non sei cattivo perdi, per gli episodi, le ripartenze, gli errori difensivi. C'è da pedalare, tutti dicono che siamo pieni di talenti: dimostriamolo tirando fuori gli attributi. I tre giorni? E' un campionato un po' diverso ma noi bisogna cercare di fare punti, umili e sputando sangue. Dobbiamo arrivare a questa benedetta salvezza e poi pensare al futuro. Parma? Sarà un'altra battaglia sportiva, dobbiamo pensare solo a quella lasciandadoci alle spalle gli errori. Il presidente? E' molto deluso, non si aspettava una stagione del genere. Ci assumiamo le nostre responsabilità ma sapevamo che sarebbe stata un'annata particolare in cui dovevamo far crescere i giovani. Il lockdown non ci ha aiutato, oggi non sono contento perché gli episodi vanno sfruttati. Bisogna essere cattivi e noi non lo siamo stati".

Il ds ha poi parlato ai microfoni di “Sky Sport”. Queste le sue parole: Oggi è un passo indietro. Gli episodi fanno le gare: potevamo segnare subito, poi abbiamo preso due gol. Sono arrabbiati perché abbiamo talento ma ci dobbiamo mettere di più, dobbiamo mangiare sportivamente l'avversario".

Vi aspettavate di più da Chiesa? 
"Non entro nel singolo. Tutti parlano di situazioni incredibili sul mercato, ma bisogna farlo vedere in campo, dare di più".

Qualche critica verso Iachini? 
"L'aveva preparata bene, abbiamo preso due gol da calci d'angolo nostro, poi il terzo per un errore. Se non hai cattiveria e non sfrutti le occasioni nitide è difficile. Sono deluso per i tifosi e per il presidente, che ci mette passione, anima e denaro".