FEDERICO: “SIAMO ALLO SBANDO!”

FEDERICO: “SIAMO ALLO SBANDO!”

161VISUALIZZAZIONI

Siamo veramente allo sbando, non servono troppi giri di parole, c’è delusione ed amarezza non per la sola sconfitta (che ci può stare contro un avversario superiore come la Roma) ma per il modo di giocare a calcio, anzi il non giocare a calcio. In questo momento come gioco siamo la peggiore squadra della Serie A, anzi in B ed in C giocano meglio! A Beppe gli vogliamo bene ma è giusto che venga esonerato. Non mi pare che i risultati rispecchino la rosa reale della Fiorentina e il modo di intendere il calcio dal mister è purtroppo limitato, soprattutto complicato nelle scelte( inammissibili). Scendere in campo senza punte con Callejon e Ribery lasciati soli in avanti senza logica è autolesionismo, il “meglio” arriva quando cerca di riparare con Kouamè, Cutrone e Vlahovic, con questi ultimi due in posizione di ala. Non era più semplice fare il 4-3-3 da subito?

E Bonaventura? Un pesce fuor d’acqua, in un ruolo identico a quello di Castrovilli (sostituito incredibilmente con Pulgar ad inizio secondo tempo). Qualcosina e ripeto qualcosina si è visto con Ambrabat mezzala nel secondo tempo. Il primo tiro nello specchio della porta di Mirante è avvenuto al minuto 78, pazzesco se non triste.

Dunque, è obbligatorio il cambio di panchina senza se e senza ma. In quanto alla società con questo dimostra di essere un cantiere aperto ma nel contempo sostengo di non sentenziare sulle ambizioni, quelle ci sono, serve pazienza perché a mente lucida dico che è solo un anno e mezzo di gestione, ecco proprio la gestione è sbagliata.

Serve altro, ci sarebbe ancora la possibilità di risollevare una stagione iniziata in salita ma ovviamente serve solo un nome: Maurizio Sarri!

Federico Malandrucco, presidente Viola Club Gruppo Ciociaro