E tornammo a riveder la vittoria...

E tornammo a riveder la vittoria...

167VISUALIZZAZIONI

Finalmente, dopo un’attesa che è sembrata lunga una vita, la Fiorentina è tornata alla vittoria. E lo ha fatto in un momento delicatissimo della stagione, dopo due pareggi e due sconfitte nelle prime quattro giornate di Serie A e a pochi giorni dalla sfida di San Siro con il Milan.

Sarebbe sbagliato parlare di bella prestazione però, è stata più che altro una squadra trascinata da un grande Federico Chiesa e un esaltante Franck Ribery. Oltre al solito sorprendente Castrovilli.

Ci aspettavamo qualcosa in più sul piano del gioco, è indubbio, ma ieri, francamente, i dettagli contavano poco o nulla... anzi, zero: fondamentale era conquistare i tre punti, migliorare la classifica e uscire da quella che stava diventando una sorta di psicosi da vittoria. Era importante anche togliere Montella dai rumors che lo vorrebbero in bilico, almeno per qualche giorno. Quindi, bene così. È una vittoria che fa bene a tutti, soprattutto ai tifosi, che la meritavano per la passione con la quale hanno sposato il nuovo corso di Rocco Commisso.

Adesso occorrono conferme e ulteriori miglioramenti, sull’onda di entusiasmo portata dal carisma e dalla classe di Ribery. Occorre unità, della squadra e intorno alla squadra. Occorre voglia, di riportare in alto la Viola. Nella speranza che il vero campionato della Fiorentina sia iniziato ieri. Forza ragazzi.

 

Articolo di Giacomo Cialdi