COMMISSO: “SI PUÒ FARE QUALCOSA A CAMPI”

COMMISSO: “SI PUÒ FARE QUALCOSA A CAMPI”

670VISUALIZZAZIONI

Dopo l'incontro di stamani tra Rocco Commisso, Joe Barone e il Comune di Campi Bisenzio per parlare della fattibilità di un eventuale nuovo stadio, il patron della Fiorentina e il sindaco Emiliano Fossi hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni.

Commisso: "Sono qui con il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi. È stato un bellissimo incontro, voglio dire che ho visto Fossi il giorno dopo Nardella quando arrivai a Firenze, perché c'era l'ipotesi di fare a Campi il centro sportivo. Poi si fa a Bagno a Ripoli, ma ora per lo stadio abbiamo bisogno di opzioni per fare il meglio per la Fiorentina. C'è la possibilità che con tempi giusti e costi ragionevoli si possa fare qualcosa pure a Campi Bisenzio".

Il sindaco: "Diciamo che è una situazione aperta da un po' di tempo, oggi abbiamo fatto un ulteriore approfondimento che reputiamo positivo. Il percorso va avanti e ad oggi siamo soddisfatti, anche se serviranno altri incontri. Abbiamo parlato di tante cose, anche della questione infrastrutture: siamo entrati nel dettaglio di questo argomento perché sia la Fiorentina che il Comune che altri enti possono fare qualcosa. Abbiamo individuato gli elementi di criticità e possibili soluzioni".

Quindi ancora Rocco Commisso: "Voglio dire che è stato un incontro molto positivo. Io ho detto fin dal primo giorno che mi aspetto che si facciano le cose giuste. E che se io sono importante per Firenze, Firenze deve aiutarmi a fare le cose a prezzi giuste. Sono stato disturbato dall’aver visto certi costi che non pensavo ci fossero. Lo dico anche al sindaco: se mi vogliono a Campi, il Comune deve fare le cose giuste e incentivare la Fiorentina ad andare lì. Così funziona in America. Però non ho detto che non partecipo al bando. Come ho detto: noi non partecipiamo al bando così come è stato fatto, ma solo con delle condizioni. Io ringrazio il sindaco Fossi perché si è fatto avanti con forza fin dal primo giorno, nessuno si è comportato come lui finora. Ma mi aspetto che qualcun altro si offra".

Infine, due domande extra-stadio per Commisso: "La cena? È stata bellissima, ma mia madre mi ha fatto con due mani, un giorno con la sinistra e un giorno con la destra. Oggi parliamo con la sinistra. Il VAR? Voglio essere molto rispettoso del calcio italiano e voglio portarlo avanti. Ieri abbiamo visto il Milan, non è stato solo Rocco a parlare di ingiustizia. Fare passi avanti con il VAR è una cosa buonissima per il calcio".