BIRAGHI: “DEVO MIGLIORARE IN TUTTO. PRANDELLI...”

BIRAGHI: “DEVO MIGLIORARE IN TUTTO. PRANDELLI...”

395VISUALIZZAZIONI

Sulle colonne della “Gazzetta dello Sport” questa mattina in edicola troviamo una intervista a Cristiano Biraghi. Queste le parole del terzino viola, a cominciare dalla partita di domani: «Serve la gara perfetta. Dovremo essere attenti in fase difensiva, facendogli male quando arriveranno le occasioni». Poi descrive quella che secondo lui è la vera Fiorentina, «quella di venerdì scorso contro il Toro: una squadra tosta, che prova ad imporre il proprio gioco, che lotta su ogni pallone senza darsi mai per vinta». E sulla lotta per la salvezza: «Vanno considerate le circostanze. Quando c’è un cambio di proprietà un periodo di assestamento è normale. Nessuno è contento, ma è iniziato un percorso di crescita. La proprietà investe tanto e con pazienza arriveranno i frutti». Infine, una parentesi anche sul centro sportivo: «Sarà un centro sportivo tra i più belli d’Europa, il presidente Commisso e la società stanno facendo un lavoro straordinario capendo l’importanza delle infrastrutture sia sul lato sportivo che economico. Sarebbe importante anche avere un nuovo stadio. Su Prandelli: È legatissimo a Firenze e alla Fiorentina. Ha capito subito su cosa lavorare pur avendo principi di gioco solidissimi». Poi i miglioramenti personali, «devo pensare a migliorare tutto, la corsa, la tecnica, il tiro, il cross, i tempi di inserimento. Sentirsi arrivati è l’errore più grande per un calciatore...».