BARONE: “STADIO A CAMPI? I TECNICI...”

BARONE: “STADIO A CAMPI? I TECNICI...”

225VISUALIZZAZIONI

Questa mattina Joe Barone, direttore generale della Fiorentina, ha incontrato il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, per un colloquio incentrato sul tema stadio. Il braccio destro di Rocco Commisso ha poi rilasciato le seguenti dichiarazioni, rassicurando sugli eventuali problemi strutturali che potrebbero esserci: "Come molte cose c'è tanto lavoro da fare, i tecnici sono già al lavoro. Oggi siamo qui per capire i passi per completare l'iter del progetto".


Ha parlato anche il sindaco di Campi Bisenzio. Queste le sue dichiarazioni: "Era un incontro importante da fare perché nei giorni scorsi c'è stata una novità importante ovvero che, come detto da Commisso in conferenza stampa, la Fiorentina ha opzionato i terreni di Campi Bisenzio ed era quindi importante vederci per coordinarci dopo questo primo atto formale e di assoluta rilevanza: era un incontro per impostare il lavoro che c'è da fare su quell'area tra Comune e Fiorentina ed un passaggio tra i proprietari dell'area ed il club viola".

Lei è ottimista?
"Realista, faccio il sindaco... Vivo di grandi ideali, ma facendo il sindaco ho imparato ad andarci con i piedi di piombo quindi oggi sono sicuramente soddisfatto dell'incontro perché era necessario ed utile parlarsi".

Più realista di altri?
"Io sono Emiliano Fossi, di altri non lo so e non faccio mai paragoni".

Nardella ha detto di non essere geloso di eventuali altre scelte: secondo lei è davvero così?
"Le parole sono importanti, da sindaco della città metropolitana guardi anche ad una visione più ampia quindi alla città di Firenze, ma anche alle possibilità che ci possono essere fuori. Le categorie della gelosia mi interessano poco, mi interessa il ragionamento che ha fatto che mi sembra positivo".

Ha rassicurato Joe Barone sul tema della viabilità di cui si è parlato in passato come possibile problematica?
"Naturalmente ci siamo incontrati altre volte e sappiamo quali sono le potenzialità e le criticità dell'area. Naturalmente il tema della viabilità è un tema su cui ci sarà da lavorare se andremo avanti con l'ipotesi stadio a Campi. Le abbiamo affrontate di nuovo oggi in estrema sintesi, ma le avevamo già ben presenti".

Dal punto di vista burocratico qual è la situazione? C'è un Consiglio Comunale il 16.
"Il 16 adottiamo il piano strutturale che abbiamo immaginato fino ad oggi e la questione stadio ufficialmente la affronteremo tra un po'. Probabilmente oggi era un passaggio importante per quello quindi sono cose svincolate. Nella previsione del piano strutturale c'è su una parte di quell'area una previsione di attrezzature sportive di interesse metropolitano perché nasceva dall'ipotesi centro sportivo. Tutta la parte dell'iter amministrativo e burocratico la affronteremo quando sarà il momento e non stamani".

Possiamo dire di non essere mai stati così vicini allo stadio della Fiorentina a Campi Bisenzio?
"Possiamo dire che nei giorni scorsi è stato fatto un passo importante perché la Fiorentina ha opzionato quell'area. Tra il dire e il fare ci sono tanti passaggi intermedi e siccome ci vogliono concretezza e cautela è bene averle perché lo stadio è una questione molto importante di cui si parla da tempo".