A PARMA UNA NINNA NANNA. ROCCO...

A PARMA UNA NINNA NANNA. ROCCO...

463VISUALIZZAZIONI

Una delle partite più noiose e soporifere viste negli ultimi tempi. Possesso palla lento e sterile, difficoltà di sfondare, e poco coraggio (soprattutto da parte di mister Iachini). Anche stavolta c’è poco altro da dire sulla gara della Fiorentina, che incappa in un’altra serata scialba. Parte benino, per poi pian piano rallentare, e fermarsi. Niente di nuovo, purtroppo. Ecco, lo ripetiamo: non si può andare avanti così! Serve una scossa, e serve subito. Perché il campionato della Viola sta velocemente scivolando verso la mediocrità, l’indifferenza. Ed è inammissibile assistere a spettacoli così privi di grinta e voglia di vincere. Adesso tocca a Rocco Commisso. Se si aspettava la gara di Parma e la sosta per prendere una decisione che ai più sembra scontata e doverosa, queste sono arrivate. La prestazione della squadra certifica - se ce ne fosse ancora bisogno - che qualcosa tra allenatore e gruppo proprio non va; il gioco è ormai disperso, l’attacco non segna, l’anima non si vede. Allora la proprietà dia un colpo: Prandelli o chi riterrà più idoneo, ma il presidente si decida a cambiare. Si confronti con i suoi uomini di fiducia, e dia una sterzata a questa stagione. Solo lui, a questo punto, può farlo. Tra poco sarà tardi.

Articolo di Giacomo Cialdi