Presidente Viola Club Gruppo Ciociaro: "Con il Parma altri due punti buttati!"

Presidente Viola Club Gruppo Ciociaro: "Con il Parma altri due punti buttati!"

174VISUALIZZAZIONI

Altri due punti buttati, altra occasione per fare il salto di qualità. Siamo abituati a tutto questo ma dopo la Lazio ancora una volta c’è la complicità dell’allenatore, lo dico palesemente. Badelj evanescente, lento e senza idee. Lui che dovrebbe essere il faro di questa Fiorentina non riesce mai a dare il giusto cambio di marcia alla squadra. Avrei riproposto Benassi come Mercoledì sera a Reggio Emilia con Pulgar a prendere le chiavi del centrocampo. Siamo alle solite, ancora con Boateng centravanti. Dall’inizio della stagione si capiva che era la soluzione meno ottimale, perché non puntare su Vlahovic? Perché far giocare Chiesa febbricitante? C’era un certo Sottil scalpitante di giocare nel suo ruolo naturale e non nel giocare a tutta fascia come nelle ultime uscite. Il calcio è anche semplicità e razionalità, non sempre bisogna cercare soluzioni da protagonisti, specie se mancano all’appello quattro titolari come Lirola, Caceres, Pezzella e Ribery. C’è chi sostiene “Il Parma ha pareggiato anche a Milano” ed io non giustifico certi alibi, la squadra non è scesa in campo per prendere al collo l’avversario e molto è dovuto a scelte sbagliate. C’è chi sostiene che queste partite in passato l’avremmo perse, va bene sono anche d’accordo ma si deve guardare avanti, bisogna migliorarsi, non possiamo più gettare certe occasioni.

Lo dicevo in passato ed in tempi diversi, lo ribadisco ora: LA FIORENTINA DEVE TORNARE IN EUROPA SENZA SE SENZA MA! A Cagliari sarà dura con questo atteggiamento per cui gradirei che il mister ci rifletta un pochino sui frequenti errori commessi e sempre gli stessi!

Articolo di Federico Malandrucco, Presidente del Viola Club Gruppo Ciociaro