Rassegna stampa: la Fiorentina sui quotidiani in edicola

Rassegna stampa: la Fiorentina sui quotidiani in edicola

497VISUALIZZAZIONI

Come scrive La Gazzetta dello Sport questa mattina in edicola, la Fiorentina supera per 2-1 il Sassuolo e rilancia le proprie ambizioni europee. In più, il presidente Rocco Commisso si toglie finalmente la soddisfazione di vedere la sua creatura vincere una partita dal vivo. Decisiva - sottolinea la rosea nella sua analisi - la scelta di Vincenzo Montella di cambiare modulo nel secondo tempo, dal 3-5-2 a un più logico 4-3-3, permettendo a Lorenzo Venuti di tornare nella sua posizione naturale di terzino destro e inserendo Rachid Ghezzal al posto di un Riccardo Sottil incapace di coprire tutta la fascia.

Il Corriere Fiorentino stamani tiene ad evidenziare come la squadra di Vincenzo Montella sia ora ottava, a tre punti da quinto e sesto posto. Vale a dire, dall'Europa. Più forte dell'emergenza, così come di chi vuole macchiare una nuova bellissima avventura con il razzismo (stavolta all'indirizzo di Alfred Duncan), la Fiorentina si rannicchia nel proprio centrocampo per poi, nella ripresa, riaccendere la gara con Gaetano Castrovilli. Il quale è l'eccezione: corre, contrasta, spacca il ritmo, strappa. Il suo gol è roba ricorda Steven Gerrard. Il talento gigliato serve poi l'assist per il 2-1 di Nikola Milenkovic. All'interno dell'analisi relativa alla partita di ieri del Sassuolo contro i viola, sempre il Corriere Fiorentino approfitta per tornare su un tema di calciomercato. In particolare per quel che riguarda il gioiellino neroverde Domenico Berardi, in estate a lungo inseguito dal club di viale Manfredo Fanti e non ancora uscito dai radar di Daniele Pradè. Anzi - si legge - il direttore sportivo gigliato ha sfruttato l'occasione per ribadire ai dirigenti emiliani tutto il suo interesse per l'attaccante mancino. Con l'obiettivo di guadagnarsi la pole position in vista della prossima stagione.

L'edizione odierna de La Repubblica, invece, si concentra sul via libera arrivato dalla giunta comunale per l'esclusione delle operazioni necessarie alla costruzione dello stadio alla Mercafir dalla Vas (Valutazione ambientale strategica). Un passaggio che accelera ulteriormente le pratiche per la realizzazione del nuovo impianto sportivo e per lo spostamento della mercato ortofrutticolo. Operazione, quest'ultima, che verrà finanziata con l'incasso dei terreni sgomberati: circa 15-20 milioni che - si domanda il quotidiano - Rocco Commisso sarà disposto a sborsare?